Torna Indietro

L’AI a supporto della piattaforma

L’AI sta trasformando radicalmente la personalizzazione dell’esperienza di acquisto online attraverso un’analisi dettagliata del comportamento degli utenti. Aiuta ad ottimizzare i contenuti e la gestione dei dati, essenziali per informare le strategie di vendita e migliorare le performance delle piattaforme. Gli eCommerce stanno adottando pratiche sostenibili e di sistemi integrati per una maggiore efficienza operativa, aiutandosi anche con i feedback ricevuto dall’ascolto degli utenti. Non mancano l’emergere di nuove tendenze quali la ricerca vocale e la realtà che rendono lo shopping più profittevole.

Ce ne parla Alessandro Montalti, Head of E-Commerce & Partner di Cosmobile Srl, software house specializzata nello sviluppo di Soluzioni Digitali per Gestire, Configurare, Vendere prodotti.

Alessandro, ci racconteresti quali sono secondo te i principali cambiamenti nel tuo settore per il 2024?

Il primo grande cambiamento è l’uso pervasivo dell’Intelligenza Artificiale in vari settori, ma in particolare nell’e-commerce. L’integrazione dell’AI nelle piattaforme e-commerce per migliorare e personalizzare l’esperienza di acquisto dell’utente è diventata una pratica standard. Questo avviene analizzando le azioni e gli acquisti precedenti degli utenti per offrire prodotti raccomandati e contenuti su misura. Mentre alcune piattaforme hanno già integrato queste tecnologie, altre, soprattutto quelle open source, richiedono un’integrazione personalizzata. Questa evoluzione rappresenta un cambiamento significativo nel modo in cui interagiamo con i nostri clienti, offrendo un’esperienza sempre più personalizzata e intuitiva.

Parallelamente, c’è un’enfasi significativa sull’analisi dei dati e sulle capacità di reporting, anch’esse potenziate dall’AI. Sono in arrivo nuovi strumenti che miglioreranno notevolmente la nostra capacità di analizzare il comportamento degli utenti, ottimizzare le strategie di vendita e personalizzare l’offerta in base ai dati raccolti. Questo ci permetterà di prendere decisioni basate su insight più accurati e di migliorare le performance delle nostre piattaforme.

L’AI sta anche rivoluzionando il modo in cui creiamo e gestiamo i contenuti nei nostri e-commerce. Dalle schede prodotto alle traduzioni in numerose lingue, dalla creazione di titoli accattivanti all’ottimizzazione dei tag HTML, l’AI ci aiuta a migliorare la qualità e l’efficacia dei nostri contenuti, e persino a generarne di nuovi, mixando elementi esistenti per creare offerte uniche e personalizzate.

Altro tema è quello della sostenibilità, con potenziali misure da parte di giganti come Google per valutare e confrontare l’efficienza delle risorse delle piattaforme e-commerce. Questo sottolinea l’importanza di adottare pratiche sostenibili non solo nel nostro approccio al business, ma anche nella scelta delle tecnologie e delle piattaforme che utilizziamo.

Ultimo aspetto, l’integrazione di nuovi sistemi in grado di scambiarsi velocemente dati tra loro è fondamentale per rimanere competitivi. Questo permetterà una maggiore efficienza operativa e una migliore esperienza utente, grazie alla capacità di offrire informazioni aggiornate e pertinenti in tempo reale.

Ci puoi dire i 5 consigli che daresti ad un eCommerce Manager per la gestione ottimale del suo eCommerce nel tuo campo di specializzazione?

Il primo consiglio che mi sento di dare è di ascoltare attivamente gli utenti. È fondamentale misurare le loro azioni, raccogliere feedback e chiedere consigli per migliorare continuamente la nostra piattaforma. Questo processo di ascolto attivo ci permette di comprendere profondamente le esigenze e le loro aspettative, guidandoci verso miglioramenti mirati che potranno elevare l’esperienza di acquisto online.

Per realizzare efficacemente questo primo punto, è essenziale utilizzare strumenti tecnici avanzati. Questi strumenti sono indispensabili per un tracciamento e un’analisi completa del comportamento degli utenti. Consentono di raccogliere dati preziosi su come interagiscono con la nostra piattaforma, offrendoci insight cruciali per ottimizzare le strategie e le funzionalità del sito.

Il terzo consiglio riguarda l’implementazione di almeno tre miglioramenti evolutivi basati sui dati e sui feedback dei clienti. Questo approccio non solo fa sentire i nostri clienti ascoltati, ma contribuisce anche a migliorare la nostra posizione nel mercato. Questi miglioramenti possono includere opzioni di pagamento a rate, sistemi di raccomandazione personalizzati o una politica di reso che integri l’esperienza online con quella in negozio.

Quarto consiglio, integrare e automatizzare i processi per mantenere la competitività. Nel mondo dell’e-commerce odierno, non è più sostenibile gestire le operazioni manualmente. L’automazione consente di scalare l’attività, risparmiando tempo prezioso e risorse che possono essere investite in altre aree strategiche della gestione.

Infine, investire in apprendimento e formazione continua. Il settore dell’e-commerce è in costante evoluzione, con nuove tecnologie e tendenze che emergono continuamente. 

Rispetto al documento che ti abbiamo condiviso, ti ritrovi con le previsioni? A tuo avviso cosa cambierà davvero? A cosa dobbiamo dedicare la giusta attenzione?

Concordo pienamente sui trend condivisi. In particolare sulla crescente importanza della ricerca vocale e della realtà aumentata (AR) come elementi chiave per arricchire e migliorare l’esperienza di acquisto. La ricerca vocale sta diventando sempre più prevalente grazie all’aumento dell’uso di assistenti vocali e dispositivi smart. Questo cambiamento comportamentale offre un’opportunità unica per le aziende di posizionarsi in modo strategico in questo spazio emergente, ottimizzando i contenuti e le strategie SEO per la ricerca vocale.

La realtà aumentata, d’altra parte, apre nuove frontiere nell’interazione con i clienti, permettendo loro di visualizzare i prodotti in un contesto quasi reale prima dell’acquisto. Questa tecnologia non solo può aumentare il tasso di conversione, ma anche ridurre il tasso di resi, poiché i consumatori hanno una comprensione più chiara di ciò che stanno acquistando.

Per scaricare gratuitamente il Report “Prospettive eCommerce 2024” completo di tutti i trend, clicca il pulsante qui sotto “Scarica il Report”:

Su cosa ritieni necessario concentrarsi nei primi 6 mesi dell’anno?

Nei primi sei mesi dell’anno focalizzerei l’attenzione sull’analisi approfondita e critica delle prestazioni della piattaforma ecommerce. Questo significa dedicare tempo ed energia a misurare in modo esaustivo come la nostra piattaforma sta operando, avvalendoci di strumenti come survey, recensioni, Google Analytics 4 e varie integrazioni. L’obiettivo di questa analisi è duplice: da un lato, vogliamo identificare le opportunità di investimento che possano portare un valore aggiunto significativo; dall’altro, cerchiamo di scoprire aree in cui possiamo ottimizzare i processi esistenti per rendere la nostra offerta più efficiente e in linea con le aspettative dei nostri clienti.

Questo approccio ci permette di costruire una base solida per il resto dell’anno, assicurandoci di fare “meglio quanto si è sempre fatto in precedenza”.

Per scaricare il Report Completo “Prospettive eCommerce 2024”, clicca il pulsante qui sotto “Scarica il Report”: